salvini_28feb_adn

Adnkronos: #Salvini si ‘vendica’ con Renzi e consiglia al ministro Giannini libri per le scuole

Sembra quasi una vendetta quella di Matteo Salvini oggi da piazza del Popolo. O quanto meno la volontà di togliersi, a distanza di settimane, un sassolino dalla scarpa. Nel gennaio scorso il premier Matteo Renzi, intervenendo a Strasburgo, aveva azzittito la Lega che lo contestava snobbando i leghisti: “Alcuni di voi fanno fatica a leggere più di due libri”. Da lì la risposta di Salvini via social network con l’invito al popolo del Carroccio a twittare le sue letture.

Oggi dal palco di piazza del Popolo il leader della Lega consiglia al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini “due o tre libri che dovrebbero diventare obbligatori nelle scuole”. “Sulle foibe, la ‘Masseria delle allodole’, sul genocidio degli armeni per mano turca che qualche matto vorrebbe fare entrare in Europa, e la tragedia del Vajont”. Spazio poi a don Milani e Oriana Fallaci, “non solo alla ‘Rabbia e l’orgoglio'”, ma anche a ‘Un uomo’, il libro in cui la giornalista fiorentina raccontava l’eroe della resistenza greca, nonché compagno di vita, Alexandros Panagulis.

“È difficile fare cultura, teatro e cinema se non sei di sinistra. Perché se non sei di sinistra non sei abbastanza colto, non sei abbastanza intelligente – polemizza Salvini – Gli uomini di sinistra leggono un sacco di libri, peccato che poi non li capiscano. Io ne leggo due ma ne capisco due”. ADNKRONOS

Fonte:

Adnkronos

Condividi: