Fontana attacca Alfano: “non dice il vero, Triton non sostituisce Mare Nostrum”

L’europarlamentare della Lega Nord: “Secondo il ministro con Triton ‘per l’Italia cambierà moltissimo’, ma dati alla mano non è così”.

Lorenzo Fontana, eurodeputato della Lega Nord non ci sta: “Alfano non dice il vero. Il ministro dell’Interno dichiara che con Triton ‘per l’Italia cambierà moltissimo’, ma non è così.Innanzitutto Triton non va a sostituire Mare Nostrum, ma come ha ricordato la Commissione europea e ha ribadito il direttore esecutivo di Frontex in audizione alla commissione Affari Interni dell’Europarlamento, le due operazioni sono diverse e complementari.

E poi Triton non è altro che l’accorpamento di due operazioni Frontex già esistenti, HERMES e AENEAS, e tutt’ora in funzione. Infine Triton sinora ha raccolto il rifiuto di molti Paesi dell’Ue e dispone di un budget di 2,9 milioni di euro al mese, una cifra modesta se si pensa che Mare Nostrum ci costa circa 15 milioni al mese e ciononostante ha fallito. Alla luce di tutto questo come fa a dire Alfano che ‘cambierà moltissimo’? Ci risparmiasse, il ministro, le dichiarazioni di propagandistico ottimismo che sanno solo di presa in giro”.

Alfano, ignorando le dichiarando, o fingendo di ignorare le affermazioni della commissione UE, ha dichiarato: Con l’inizio dell’operazione dell’Unione europea denominata “Triton”, dal prossimo primo novembre, si conclude l’attività italiana di Mare Nostrum. Avevamo sempre detto che si sarebbe conclusa quando l’Europa avesse fatto la propria parte. Oggi ci sentiamo di dire che l’Europa fa la propria parte”.

Ma subito dopo assicura: per le azioni di search and rescue l’Italia non si tirerà indietro, secondo quanto previsto dal “diritto internazionale della navigazione”. Perché quello di salvare chi è in difficoltà in mare è “un principio universale”, un “dovere che incombe su ogni Paese”. Così come “ciascun Paese Ue è chiamato a tutelare le proprie frontiere”.

Mare nostrum sarà ampliata (non sostituita) con l’Operazione Triton. 2,9 milioni di euro al mese

Triton avrà un budget iniziale di circa 2,9 milioni di euro al mese, vedrà il via a inizio novembre, ma non sostituirà Mare Nostrum.Sarà un complemento. Spetta comunque all’Italia, che resta responsabile della salvaguardia delle proprie frontiere e delle operazioni di ricerca e salvataggio, decidere cosa fare di Mare Nostrum. Così fonti della commissione Ue sulla nuova operazione di Frontex nel Mediterraneo. L’area di competenza di Triton andrà 30 miglia oltre le acque territoriali italiane.

La nuova operazione Frontex sarà lanciata ad inizio novembre nel Mediterraneo. Gli Stati membri che hanno già dato la loro adesione sono Germania, Francia e Spagna, ma Frontex ha appena chiesto agli Stati membri le loro adesioni. Mare Nostrum è un’operazione militare italiana e Triton non sarà il suo sostituto. Sarà un sostegno aggiuntivo agli sforzi italiani. Si tratta dell’operazione più imponente mai lanciata da Frontex in mare, ed estendendosi 30 miglia oltre le acque territoriali, coprirà anche 18 miglia di acque internazionali.

 

Condividi: