Gas, le sanzioni alla Russia ci consegnano alla Turchia
Gas, le sanzioni alla Russia ci consegnano alla Turchia

South Stream è definitavemente morto. Il monopolista russo del gas Gazprom, che dopo la rinuncia alla costruzione del gasdotto South Stream ha deciso di aprire un nuovo tracciato verso la Turchia ha avvertito oggi che, terminato questo gasdotto, i clienti Ue dovranno prendere il gas attraverso questo gasdotto e non più attraverso l’Ucraina.

”Il gasdotto Turkish Stream costituisce il solo itinerario attraverso il quale saranno trasportati i 63 miliardi di metri cubi di gas russo che attualmente transitano attraverso l’Ucraina” ha chiarito il numero uno di Gazprom Alexei Miller in un colloquio col vicepresidente della Commissione Ue incaricato all’Energia Sefcovic. ”Non c’è – ha aggiunto – alcun’altra possibilità”. Con questo, l’Ucraina perde qualsiasi ruolo strategico per la Ue.

Condividi: