Grandi opere. Matteo Salvini: “Lupi non può continuare a fare il ministro”
Grandi opere. Matteo Salvini: “Lupi non può continuare a fare il ministro”

Matteo Salvini contro Maurizio Lupi: “Non può continuare a fare il ministro”. Parole che arrivano nel corso della trasmissione televisiva “otto e mezzo” su La7 e riferite allo scandalo tangenti sulle Grandi opere in cui, però, Lupi non è indagato.

Dice Salvini:

“Vogliamo ascoltare cosa dirà Lupi ma sicuramente non potrà andare avanti a fare il ministro. Oltre a Lupi vogliamo mettere in discussione il suo capo Angelino Alfano”.

Il leader leghista, poi, se la prende anche con Renzi:

 “Il signor Renzi non può twittare e fare il fenomeno quando regala sconti ai corrotti. C’è qualcosa che non funziona anche a casa del Pd. Il Pd ha la sua buona dose di complicità. L’emendamento per salvare la struttura di Incalza lo scorso anno lo votò il Pd. E lo sconto per i corrotti lo ha approvato il governo. Così come il Cdm ha approvato anche” gli sconti di pena “per i corrotti”.

Condividi: