LA POLONIA DICE NO ALL’EURO. SONDAGGIO: IL 76% DEI CITTADINI E’ CONTRARIO (PRIMO MINISTRO: E’ UNA MONETA INSTABILE)
LA POLONIA DICE NO ALL’EURO. SONDAGGIO: IL 76% DEI CITTADINI E’ CONTRARIO (PRIMO MINISTRO: E’ UNA MONETA INSTABILE)

I polacchi sono forse i piu’ sfegatati sostenitori dell’Unione Europea ma questo non ha impedito loro di predere decisioni stupide e difatti sono rimasti fuori dalla moneta unica.

E a tale proposito i risultati di un sondaggio riguardo alla popolarita’ dell’euro rilasciato il 21 Ottobre non lascia dubbi:il 76% dei cittadini polacchi e’ contrario l’adozione dell’euro mentre solo il 18% e’ a favore.

Questa opposizione alla moneta unica e’ presente in tutti gli strati sociali e  dimostra come il risentimento verso l’euro e’ fortemente radicato e chiamante tutti i polacchi di ogni ordine e grado capiscono benissimo che rinunciare alla moneta nazionale porterebbe soltanto miseria e sofferenze.

Come membro dell’Unione Europea la Polonia e’ obbligata ad adottare la moneta unica ma questo richiederebbe un cambiamento costituzionale che al momento e’ alquanto improbabile visto che ci vuole il consenso dei due terzi del parlamento e quindi i polacchi continueranno a godere dei vantaggi della moneta nazionale per molti anni a venire.

D’altra parte il presidente del consiglio polacco Ewa Kopacz ha dichiarato che per il momento non e’ interesse della Polonia aderire alla moneta unica visto che prima di prendere una decisione in tal senso e’ importante che l’euro dimostri di essere una moneta stabile e per il momento queste condizioni non esistono.

Indubbiamente qyesto sondaggio e’ musica per le orecchie di tutti coloro che lottano per distruggere questa istituzione malefica e da parte nostra lotteremo fino a quando questo folle progetto non verra’ fermato.

Fonte:

ilnord.it

Condividi: