Roma: Sel contro il crocifisso nelle scuole, “lede la dignità di studenti di altre religioni”
Roma: Sel contro il crocifisso nelle scuole, “lede la dignità di studenti di altre religioni”

Il crocefisso torni nelle scuole: il I Municipio approva una mozione

Una mozione per il crocefisso nelle scuole romane, approvata ieri dal I Municipio, che ha sollevato un polverone. L’atto presentato dalla Lega è stato votato dal Consiglio di via della Greca con 13 voti favorevoli, 7 contrari e 4 astenuti. La polemica non si è fatta attendere.

Così il consigliere di opposizione, Stefano Tozzi: “Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione della mozione, sostenuta da tutta l’opposizione di centro destra, che prevede l’apposizione del crocifisso all’interno dei plessi scolastici del I Municipio. E’ una vittoria di Fdi-An e di tutto il centrodestra, non si tratta di un provvedimento confessionale ma, al contrario, rispettoso della nostra identità culturale che, mai come ora, bisogna preservare e mantenere”. Non tutti la pensano così.

LA POLEMICA – “Riteniamo un fatto grave e lesivo della dignità degli alunni di tutte le confessioni religiose e delle loro famiglie che un’istituzione di prossimità, come il Municipio, possa imporre decisioni tali da mettere in discussione l’autonomia scolastica” hanno dichiarato in una nota congiunta, i consiglieri di Sinistra Ecologia Libertà Mauro Cioffari, Jacopo Argilli e Graziella Manca.

​”In due anni di anni di attività la Commissione Scuola e la Commissione Cultura del I Municipio”, continuano Cioffari, Argilli e Manca, “non hanno mai registrato segnalazioni relative a dirigenti scolastici che, tacitamente, hanno acconsentito alla rimozione dei crocefissi. Appare grave, pertanto, che un atto municipale che colpisce il luogo simbolo della formazione dei cittadini, sia stato approvato anche con una parte dei voti dei Consiglieri del Partito Democratico”.

.romatoday.it

Condividi: