Sondaggi politici EMG, 11 gennaio 2016: sale il Centrodestra, cala il M5S
Sondaggi politici EMG, 11 gennaio 2016: sale il Centrodestra, cala il M5S

Sondaggi Politici EMG, ecco gli ultimi aggiornamenti sulle intenzioni di voto mostrati dal Tg La7 durante il consueto appuntamento del lunedì.

Lunedì 11 gennaio, il Tg La7 condotto da Enrico Mentana ha mostrato gli ultimi sondaggi politici condotti dall’istituto EMG e i risultati sono sorprendenti.

Infatti, gli ultimi sondaggi politici di EMG hanno rilevato una crescita della coalizione di Centrodestra, mentre il Movimento 5 Stelle, che nell’ultimo periodo era sempre in crescita, ha registrato una leggera flessione.

Cosa succederebbe se domani si andasse a votare? I sondaggi politici condotti da EMG mostrano quale potrebbe essere la situazione in Italia se nei prossimi giorni si andasse a votare.

Inoltre, nei sondaggi politici di EMG mostrati nel corso del Tg La7 di lunedì 11 gennaio, sono state indicate anche le intenzioni di voto degli italiani riguardo al referendum costituzionale che probabilmente si terrà ad ottobre 2016, come confermato dallo stesso Matteo Renzi. Ecco tutti i risultati dei sondaggi politici di lunedì 11 gennaio condotti da EMG.

Sondaggi politici: le intenzioni di voto del referendum costituzionale

Le riforme sono nelle mani degli italiani”. Si è espresso così il premier Renzi dopo che la riforma costituzionale è stata approvata alla Camera in quarta lettura. Visto che si tratta di una modifica costituzionale ci sarà un nuovo passaggio al Senato e alla Camera nel mese di aprile. Matteo Renzi, comunque, è sicuro che la riforma costituzionale venga approvata definitivamente dal Parlamento e per questo ha confermato che ad ottobre 2016 ci sarà il referendum costituzionale.

Come voteranno gli italiani? Il Tg La7 ha dato spazio ai sondaggi politici riguardanti le intenzioni di voto degli italiani nel referendum costituzionale. Nel dettaglio, i sondaggi sul referendum costituzionale hanno rilevato che l’affluenza dovrebbe aggirarsi intorno al 46,2%, mentre gli indecisi sono il 46%. Tra i votanti coloro che propendono per il sì sono il 66,8%, mentre il 33,2% vorrebbero la bocciatura.

Sondaggi politici: come voterebbero gli italiani alle elezioni politiche?

Cosa succederebbe se si votasse oggi? Ecco i risultati dei sondaggi politici condotti da EMG riguardo alle intenzioni di voto degli italiani nelle elezioni politiche. Al primo turno, il PD sarebbe il primo partito in quanto registrerebbe il 30,8% dei voti. Il PD quindi è rimasto stabile, mentre il Movimento 5 Stelle dopo settimane di crescita ha registrato una piccola flessione. Infatti, il M5S, che resta comunque al secondo posto, è al 27,6% cioè lo 0,5% in meno rispetto a quanto registrato nei precedenti sondaggi politici.

Il terzo partito è la Lega Nord con il 16% (+0,1), seguito da Forza Italia con l’11,4% (-0,2%) e da Fratelli d’Italia con il 5,2% (+0,3%).

Ma con la nuova legge elettorale, chi andrebbe al ballottaggio? I sondaggi di EMG rilevano una crescita complessiva del Centrodestra, collocando il listone al primo posto con il 31,4%. Questo lo porterebbe di diritto al ballottaggio, in cui si scontrerà con il PD.

Però, anche se dovesse andare al ballottaggio, attualmente il Centrodestra non avrebbe possibilità di governare. Infatti, nel caso in cui il Centrodestra dovesse scontrarsi al ballottaggio con il PD, quest’ultimo registrerebbe il 51,6% dei voti, mentre il listone sarebbe fermo al 48,4%.

Se invece il PD dovesse scontrarsi al ballottaggio con il M5S potrebbe non ottenere una vittoria: infatti, secondo i sondaggi politici di EMG, il M5S registrerebbe il 52% dei voti, mentre il partito di Renzi il 48%. Il Movimento 5 Stelle (53,2%) uscirebbe vincitore al ballottaggio anche con il Centrodestra (46,8%).

Fonte:

ForexInfo

Condividi: